Qualità dei corsi d’acqua

Qualità dei corsi d’acqua

Tale indicatore ha lo scopo di effettuare una valutazione del livello di inquinamento delle acque superficiali. Il territorio di Castrovillari, pur essendo percorso da molti fiumi e torrenti, non ha un sistema di stazioni di monitoraggio della qualità delle acque superficiali per ogni singolo corso d’acqua. Esiste una stazione di campionamento utilizzata dall’Azienda Sanitaria per il controllo del solo fiume Coscile a monte della confluenza con il fiume Garga, in località Cammarata, che ci permette di fare un’analisi limitata, in quanto è possibile stabilire solo in maniera approssimativa le variazioni nel tempo delle condizioni del fiume. Lo stato biologico del corso d’acqua è dato da una classe di qualità individuata tra le cinque predefinite, seguendo la metodica IBE (Indice Biotico Esteso) basata sul rilevamento della diversità e consistenza della comunità dei macroinvertebrati bentonici. Quasi tutte le analisi effettuate su campioni prelevati dal fiume Coscile presentano indici batteriologici medio alti, tali da considerate l’ambiente acquatico caratterizzato da una continuità macrobentonica numericamente ridotta e rappresentata da individui resistenti agli ambienti alterati e la vegetazione Riparia è moderatamente sviluppata.

Classe Tipologia
I Ambiente non inquinato o comunque alterato in maniera sensibile
II Ambiente con moderati sintomi di inquinamento e di alterazione
III Ambiente inquinato o comunque alterato
IV Ambiente molto inquinato o comunque molto alterato
V Ambiente eccezionalmente inquinato o alterato

Il fiume Coscile, nel periodo che va dal 2003 ad oggi, ricade nella classe di qualità biologica seconda. Pur non avendo una serie storica di tali dati, dal risultato dei prelievi si evince una stabilità della situazione.

Info sull'autore

admin administrator